Ogni momento è giusto per fare sport

Ho scelto un bel posto, non troppo vicino al mare e non troppo distante dalla lunga pista ciclabile che pare infinita, dal faro fino al porto. Da qui osservo la spiaggia, tutto il giorno. Ho molta pazienza e mi piace la gioiosa confusione della bella stagione.

Al mattino presto, quando il sole si alza timido dal mare e rida colore a ogni cosa, vedo le prime persone correre a piedi e in bicicletta, donne e uomini di ogni età. Senza barriere e senza automobili salutano il giorno che inizia.

Poi, con calma, vedo arrivare i più giovani che con un pallone in mano formano le squadre per giocare a pallavolo. Sono bravi a resistere tutto il tempo sotto il sole ma si divertono e in più hanno l’età giusta!

Più tardi sento la musica che si alza e qualcuno che chiama ad alta voce, un’istruttrice di zumba che fa muovere decine di persone, di tutte l’età.

Intanto, attorno a me sfrecciano delle biciclette. Quanto li invidio! Perché qui pedalare è facile, è tutto piano, non bisogna fare troppo sforzo. Si va da un capo all’altro di Bibione e se si vuole fare una piccola avventura, basta andare un po’ più in là, lungo strade tracciate che portano nella quiete dell’entroterra. Passando davanti a me molti parlano di campagne, piccoli paesi, pinete e lagune. Io sogno ascoltando i loro racconti e le loro mete.

Da dove sto io si vede bene anche il mare, ci mancherebbe, ho scelto un bel posto! Già dal mattino presto, fino al tramonto, mentre l’aria è tiepida e il giorno si stiracchia e si allunga, quando l’acqua pare d’argento e tutto si fa più calmo, ne vedo di piccoli che imparano a fare windsurf e poi quanti che se ne stanno in piedi su una tavola, in quello sport nuovo che chiamano sup.

Prima che si spengano le luci del giorno, so già che dopo poche ore sentirò qualcuno, il primo mattiniero, correre verso il faro laggiù in fondo o camminare spedito con le sue bacchette di nordic walking.

In estate è sempre così, ogni giorno si corre, si gioca, si cammina e ci si diverte. Ma io da qui vedo persone che si allenano tutto l’anno. Fare sport al mare, ascoltando le sue onde, respirando la sua aria benefica, potendo sfiorare le chiome sempreverdi di una tamerice come me, è qualcosa di speciale, di unico e prezioso che vale la pena di vivere in tutte le stagioni.