Carrello
Carrello

Punti di interesse

Vedi mappa
Trovati 79 risultati
Vedi mappa
Elenco
Elenco
Griglia
Qui a Bibione sappiamo di cosa ha bisogno il tuo corpo e il tuo spirito, per questo ci prendiamo cura di entrambi! Ci tieni al tuo appuntamento domenicale anche in vacanza?
Questa pagina è pensata per te che cerchi informazioni sulle celebrazioni religiose, sia in italiano che in Tedesco, polacco slovacco.
La parrocchia:
Chiesa Parrocchiale:
- Parrocchia: S. Maria Assunta (Via Antares, 18)
Parroco: Vena don Andrea
Telefono: +39 0431 43178
Fax: +39 0431 43178
Celebrazioni estive: giorni feriali: ore 18.00 – Giovedì ore 8.00 / sabato: ore 18.00 / domenica ore 09.00 e ore 11.00.
Sito: www.parrocchia-bibione.org
Le cappelle estive:
- Chiesa di Santo Stefano (Via delle Colonie 3/A)
- Cappella Maria Regina della Pace (Centro Pastorale "Pasotto") (Via Capricorno ovest 18/A, Lido dei Pini)
- Cappella San Pietro (Via Puccini, 30020, Lido del Sole)
- Cappella di Sant'Antonio Via degli Asfodeli, Bibione Pineda
Per conoscere gli orari delle sante messe in maggior dettaglio e delle sante messe in lingua straniera collegarsi al sito www.parrocchia-bibione.org
Le cappelle estive:
- Bibione Pineda, Sant’Antonio (Via Baseleghe, 13)
Feriali: sante messe sospese
Sabato: ore 19.00
Domenica: ore 8.00 e ore 10.30
- Lido del Sole, S. Pietro (Via Vivaldi)
Festivi: ore 10.30
- Lido dei Pini, Regina della Pace ( Via Lira)
Feriali: sante messe sospese
Sabato ore 19.00
Domenica ore 9.00
- Bibione, "Santo Stefano” via delle Colonie
Le Sante Messe in lingua straniera saranno celebrate fino a settembre.
Sante messe da settembre
Tutte le sante messe presso le Cappelle estive vengono sospese (Lido del Sole, Bibione Pineda, Lido dei Pini)
In Parrocchia:
Feriali: ore 8.00 fino a settembre e ore 18.00
Sabato: ore 18.00
Domenica: ore 9.00, 11.00, 18.00 (fino a
Dettagli
ITINERARIO TURISTICO CICLABILE STORIA

Ci si imbarca al Porto Vecchio di Lignano (viale Italia) e in circa 45 minuti di
traversata si raggiunge il borgo di pescatori di Marano Lagunare. Seguendo le
indicazioni per Carlino prima e per Cervignano del Friuli poi, si arriva sino allo splendido borgo medioevale di Strassoldo che, custodito tra corsi d’acqua e piante secolari, oggi è suddiviso nel Castello di Sopra e nel Castello di Sotto.
Da qui si può intraprendere la ciclovia Alpe Adria che percorre da sud a nord
l’intera regione Friuli Venezia Giulia, offrendo paesaggi e scenari unici.


PERCORRIBILITÀ Apiedi, bicicletta, macchina

PERCORSO SPORT

PARTENZA 
Darsena di Porto Vecchio

LUNGHEZZA CA. 50 KM

DURATA CA. 1 GIORNATA

GRADO DI DIFFICOLTÀ 12345

ORARI CONSIGLIATI 
Ore diurne. Sconsigliato nei fine settimana

TIPOLOGIE DI TERRENO 
Asfalto, sterrato
 
BICI CONSIGLIATA 
City Bike, E-bike

RIENTRARE IN BARCA 
da Marano è possibile rientrare a Lignano con imbarcazione SAF. Servizio a
pagamento e disponibile dal 15 giugno al 10 settembre.

COLLEGAMENTI 
Da Strassoldo pedalando sulla ciclovia Alpe Adria si raggiunge Grado 
Dettagli
Al giorno d’oggi, trascorrere una serata al luna park, è un po' come entrare in una macchina del tempo che in un batter d’occhio ti riporta indietro agli anni in cui la dimensione del giocare all’aperto era totalizzante per ogni bambino.
Il Luna Park è un’esperienza sensoriale autentica, le luci colorate, le musiche che accompagnano i momenti di gioco, il profumo dei dolci al cioccolato e dello zucchero filato, qualcosa che rimane per tutta la vita nella memoria dei più piccoli.
Sei in vacanza a Bibione? Cerchi un Luna Park dove portare i tuoi bambini a scatenarsi come facevi tu da piccolo? A Bibione il Luna Park Adriatico è il posto ideale per te! Si tratta di un parco spazioso: 12 mila metri quadrati, e potrai scegliere fra ben 65 giostre! 
Cosa puoi trovare nel parco
Giostre per bambini di tutte le età, per i piccoli c’è la tipica giostra con i cavalli e la piccola barca dei pirati, le canoe, le minimoto, gli aerei, il trenino e il mini autoscontro, lo scivolo e molte altre attrazioni dove i bambini possono divertirsi in autonomia con presenza vigile di mamma e papà. Non mancano le attrazioni pensate solo per gli adulti come le gabbie volanti, i go kart e (se hai fegato!) il fire bat. Ragazzi e adulti possono poi mettersi alla prova con gli stand del tiro a segno, la pesca dei cigni, la ruota della fortuna e il tiro degli anelli. Ci sono poi attrazioni in cui sia grandi che piccoli possono salire a bordo e divertirsi, tra queste ricordiamo la casa dei fantasmi, la ruota panoramica, gli specchi e le montagne russe.
Dove
Troverai il Luna Park adriatico in Via del Sagittario in Piazza Mercato, potrai raggiungerlo passeggiando lungo le vie principali della città, se invece arrivi in macchina, troverai un ampio parcheggio ad aspettarti!
Promozioni e Contatti
Basta accedere al sito www.lunaparkadriatico.com alla pagina Promozioni: qui troverete i coupon promozionali da scaricare, stampare, ritagliare e presentare alle casse delle attrazioni indicate per usufruire dello sconto.
Dettagli
Il nuovo passo barca, che collega Bibione-Porto Baseleghe a Vallevecchia, sarà attivo con una barca da 7 posti più biciclette (servizio accessibile ai passeggini e ai cani).

2021: Il programma e gli orari saranno disponibili a breve

In caso di maltempo o tempo incerto il servizio potrà essere sospeso.
Per informazioni e prenotazioni contattare il numero +39 347 9922959.

Nell’attracco di Vallevecchia la Regione con Veneto Agricoltura ha realizzato un pontile ad uso pubblico, destinato alla navigazione interna lungo la Litoranea Veneta nei pressi del MaV (Museo ambientale) all’interno dell’oasi naturalistica di Valle Vecchia per la valorizzazione del territorio ed in particolare delle valenze rurali, culturali, artistiche ed architettoniche del Veneto orientale con l’obiettivo di incentivare la fruizione di percorsi integrati tra i centri storici, il territorio rurale e i siti di interesse naturalistico.
Dettagli
È una galleria continua, open space. Situata nei pressi dei Molini, è uno spazio fisico molto piccolo e intimo. Qui si innescano progetti e influenze continue, con installazioni e dipinti di natura varia. Gestita dall’Associazione Culturale Porto dei Benandanti.


Dettagli
ITINERARIO TURISTICO CICLABILE STORIA E NATURA

Acque di fiume e di laguna si alternano a una campagna caratterizzata da
filari di vigne e frutteti. Si risale prima l’argine che costeggia l’ansa del fiume
Tagliamento, si attraversa poi la campagna sino a Precenicco, si oltrepassa il
fiume Stella per ridiscendere sino a Marano Lagunare, antico borgo di pescatori. 
Nei mesi estivi è possibile rientrare a Lignano con un traghetto che permette di caricare a bordo anche le bici. La traversata, di 45 minuti circa, consente di assaporare la bellezza della laguna e di scorgere garzette e aironi.

PERCORRIBILITÀ A piedi, in bicicletta, in macchina

PERCORSO FAMILY / SPORT

PARTENZA
da Terrazza Mare a Lignano Sabbiadoro

LUNGHEZZA CA. 38 KM

DURATA CA. 3 H

GRADO DI DIFFICOLTÀ 12345

ORARI CONSIGLIATI
Ore diurne. Sconsigliato nei fine settimana

TIPOLOGIE DI TERRENO
Asfalto, sterrato

BICI CONSIGLIATA
City Bike, E-bike

RIENTRARE IN BARCA
da Marano è possibile rientrare a Lignano con imbarcazione SAF. Servizio a
pagamento e disponibile dal 15 giugno al 10 settembre.

COLLEGAMENTI 

Dettagli
Viene fondata nel 730-735. Nell’899 gli ungari la saccheggiano ma l’Abbazia Santa Maria risorge e nel X secolo viene fortificata. Nel 967 l’imperatore Ottone I dona l’abbazia a Rodoaldo, Patriarca di Aquileia.
Dal 1441 al 1786 l’abbazia diventa commenda e nel 1818 la giurisdizione religiosa torna alla diocesi di Concordia e, infine, l’abbazia viene ristabilita nel 1921.
Una prima cinta muraria è realizzata a partire dal X secolo, dopo le devastazioni operate dagli ungari. La facciata è dominata da un affresco rappresentante un leone di San Marco, risalente alla fine del Quattrocento; sotto a questo vi è un bassorilievo con lo stemma del cardinale Grimani e a sinistra si trova l’affresco dov’è ripetuto lo stemma Grimani e a destra vi è l’affresco di uno stemma con croce, di cui si ignora il proprietario.
Oltre la torre d’ingresso si accede all’ampio cortile, recentemente pavimentato, sul quale si affacciano tutti gli edifici principali del complesso abbaziale. Qui è posto il campanile, costruito in mattoni. 


Dettagli
Antica pieve concordiese, qualificata recentemente come duomo, viene profondamente rifatta nel tardo Quattrocento. Originariamente ad aula unica, nel Seicento le vengono addossate due navate. L’interno contiene ancora molte parti e suppellettili in legno.

Dettagli
La Strada dei Vini D.O.C. Lison-Pramaggiore si snoda attraverso 3 itinerari.
Il terzo collega le Città del Vino, Annone Veneto, Portogruaro, San Stino di Livenza e Pramaggiore, il percorso è il seguente:

“La zona del Tagliamento”: Concordia, Bibione, S. Michele al Tagliamento, Latisana, San Giorgio, Alvisopoli, Teglio, Cordovado, Fossalta di Portogruaro, Vado, Giussago, Villanova, Santa Margherita, Lugugnana.


Dettagli
L’attuale cattedrale è a tutti gli effetti l’ultima di una serie di cattedrali che sono state edificate nel tempo a Concordia Sagittaria.
La prima risale alla fine del IV secolo ed è distrutta dall’invasione unna del 452. La successiva cattedrale è sommersa da una piena del fiume Lemene a metà del VI secolo. Altre cattedrali sorgono nell’XI e XIV secolo.
L’attuale costruzione risale al 1466, voluta dal vescovo Antonio Feletto. La chiesa è ultimata nel XIX secolo, con la costruzione del coro. All’inizio del Novecento, durante l'episcopato di monsignor Francesco Isola, è costruita l’attuale facciata ed aggiunta la cappella dei Martiri, con la cripta dove si conservano le loro reliquie.
L'esterno della chiesa presenta un paramento murario con mattoni a vista. Al centro della facciata, a salienti, si apre il portale, sormontato dal rosone circolare; in corrispondenza di ciascuna delle due navate laterali vi è una monofora a tutto sesto. Sul fianco della chiesa, sulla destra, vi sono il campanile del XII secolo, alto 28 metri, con due ordini di bifore su ciascuna facciata, e il battistero, a pianta a croce greca con cupoletta.



L'esterno dell'abside, in stile gotico, è decorato da quattro alte bifore. L'interno della cattedrale è a pianta a croce latina con tre navate separate da due file di archi a tutto sesto poggianti su pilastri quadrangolari con semicolonne. Nella cappella dei Martiri, ampliata all'inizio del XX secolo dal futuro cardinale Celso Benigno Luigi Costantini, vi è una pala di Alessandro Varotari detto il Padovanino.









Dettagli
Gli allestimenti si trovano all’interno della Villa Comunale, il bell’edificio del XVI secolo opera del Bergamasco. Inaugurato nel 1976, inizialmente il museo “Michele Gortani” si compone di dieci vetrine. Oggi le vetrine sono venticinque ed ospitano circa 1500 reperti. Si va dal Paleolitico inferiore fino alla comparsa dell’uomo.

I reperti provengono per la gran parte dal Veneto e dalle terre friulane e carniche.



Dettagli
La Strada dei Vini D.O.C. Lison-Pramaggiore si snoda attraverso 3 itinerari: due di questi conducono dalle principali spiagge – Caorle e Bibione - fino alla zona classica, tra questi c'è il secondo percorso:

“La zona del Livenza”: Caorle, San Stino di Livenza, Annone Veneto, Motta di Livenza, Blessaglia, Pramaggiore, Pravisdomini, Chions, Cinto Caomaggiore,
Dettagli
 L’edificazione avviene nel 1592, e risponde al volere di monsignor Matteo Sanudi, marchese di Cordovado, che accoglie la richiesta di una donna, e più in generale della comunità del posto, la quale è protagonista di un evento straordinario e miracoloso: l’apparizione della Madonna, che chiede l’edificazione di una chiesa a essa dedicata.
Il Santuario è completato nel 1602 e consacrato il primo maggio dell’anno successivo. La fama delle grazie e dei miracoli si estende oltre i confini del Veneto, estendendosi sino all’Austria, da cui arrivano in pellegrinaggio decine di fedeli.
Sull’altare maggiore viene sistemata un’immagine della Madonna di Andrea Bortolotti detto il Brunello.









Dettagli
Il Ristorante “Ai Casoni”, affacciato sulla grande laguna situata nei pressi di Porto Baseleghe, è in grado di offrire tradizione, storia, eleganza e fascino per ogni tipo di occasione…....un appuntamento unico che nessuno dovrebbe farsi mancare.
I casoni, tipica abitazione in legno costruita con canna palustre dei pescatori della laguna veneta, completano il fascino di uno straordinario paradiso naturale, rendendolo unico nel suo genere L’incanto dell’ambiente, immerso nella suggestività dei particolari profumi e colori, fu motivo d'ispirazione per pittori e poeti. I casoni, infatti, divennero mete preferite da Hemingway durante molti suoi soggiorni estivi.
L’ atmosfera, dalla luce morbida e rilassante, rende l’ambiente gradevolmente piacevole, situazione ideale per gustare piatti unici e raffinati, accompagnati dal sapore di ottimi vini della cultura regionale e nazionale.
Il Ristorante "Ai Casoni" saprà incantare i suoi ospiti con gustosi piatti a base di pesce che faranno riscoprire gli antichi sapori custoditi nel tempo.
Inoltre, l’eccellente enoteca saprà proporre il giusto abbinamento con i migliori vini….. testimoni silenti di esperienze uniche.

Ai Casoni, il tramonto corteggia la laguna...Son mille anni che giocano, e non sono mai stanchi….

Punto di incontro esclusivo dove il tempo si è fermato per lasciare spazio alla seduzione della laguna.

Ambiente intimo ed elegante inserito in una location assolutamente unica.

Per godersi un fresco aperitivo all’aperto nella splendida terrazza affacciata sull’acqua, all’ora del tramonto.

Per una romantica cena sotto la magia di un cielo stellato, nell’ esclusivo tavolo sull’acqua, illuminati solamente dalla tenue luce di una lanterna.

La specialità è il pesce fresco del nostro mare, unico ingrediente di alta qualità presente nelle ricette fedeli alle tradizioni del territorio, ma rinnovate con la fantasia e la professionalità dei nostri cuochi.

E’ il buono che nasce rispettando la natura, esaltando la genuinità delle materie prime e dei prodotti locali.


Un’atmosfera raffinata nella sua semplicità.


“La lingua non è sufficiente a dire, e la mano a scrivere, tutte le meraviglie del mare.” (Cristoforo Colombo)
…noi ve le faremo assaporare…


Semplici parole non sono in grado di descrivere le emozioni che la laguna
può suscitare.


Mangiare è uno dei quattro scopi della vita...
quali siano gli altri tre, nessuno lo ha mai saputo.
(antico proverbio)
Dettagli
ITINERARIO TURISTICO CICLABILE NATURA

Più breve dell’itinerario Giratagliamento e quindi adatto anche a ciclisti meno allenati, il percorso unisce, in un suggestivo compendio, le due anime dell’entroterra di Bibione: quella della campagna produttiva caratterizzata da filari di vigne e alberi da frutto con quella dell’ambiente fluviale caratterizzata da una vegetazione incontaminata ricettacolo di molte specie di uccelli. 

PERCORRIBILITÀ A piedi, bicicletta, macchina

PERCORSO SLOW / FAMILY

PARTENZA
da località Cesarolo di San Michele al Tagliamento

LUNGHEZZA CA. 12,5 KM

DURATA CA. 1 H

GRADO DI DIFFICOLTÀ 12345

ORARI CONSIGLIATI 
Ore diurne

TIPOLOGIE DI TERRENO 
Asfalto, sterrato e ghiaia battuta.

BICI CONSIGLIATA
Mountain Bike, City Bike

COLLEGAMENTI
Dettagli
È un edificio inserito nel complesso di Villa Dalla Pasqua, e assieme al Mulino di Belfiore costituisce una specie di corte chiusa posta alla destra del fiume Loncon. La Castellina, di recente restauro, ha pianta poligonale ed è caratterizzata da una cornice in mattoni di sotto gronda in stile medievale.
Qui vengono organizzati eventi culturali e ricreativi

Dettagli
È progettata dall’architetto Balestra e rimane di proprietà della famiglia Mocenigo fino alla vigilia della Prima Guerra Mondiale, passando poi ai Mayer di Trieste, ai Sinigallia e ai Gandolfi.
Alla sinistra dell’ingresso s’innalza l’alta costruzione della pila per il riso, alimentata dalla forza motrice di una ruota posta su un canaletto artificiale ed ora in disuso.
Oggi il complesso è di proprietà dell’ATER, che lo ha restaurato radicalmente, adibendolo a residenza privata.

Dettagli
ITINERARIO TURISTICO CICLABILE NATURA

Percorrendo la ciclabile che porta ad Aprilia Marittima, si raggiunge Via Capo Nord dove inizia un sentiero sterrato che, costeggiando la laguna di Marano e le foci del fiume Stella, porta alla chiesetta di Santa Maria della Neve, in località Titiano; attraversando una campagna rigogliosa, si arriva sino ai Casali del Mol da dove, seguendo le indicazioni per Latisana, si raggiunge il centro cittadino. A fare da cornice per il rientro a Lignano, l’argine del fiume Tagliamento.


PERCORRIBILITÀ A piedi, in bicicletta, in macchina

PERCORSO  SPORT

PARTENZA 
da Terrazza Mare a Lignano Sabbiadoro
 
LUNGHEZZA CA. 50 KM

DURATA CA. 4H

PERCORSO AGGIUNTIVO FINO A LATISANA +6 KM

DURATA CA. 1H

GRADO DI DIFFICOLTÀ 12345

ORARI CONSIGLIATI 
Ore diurne. Sconsigliato nei fine settimana 

TIPOLOGIE DI TERRENO 
Asfalto, sterrato 

BICI CONSIGLIATA 
Mountain Bike, E-bike

COLLEGAMENTI 
Dettagli
È una delle zone principali di Bibione, un’ampia piazza in cui si concentrano attività ed eventi musicali. Posizionata in pieno centro pedonale è molto dinamica e movimentata, specialmente nelle sere d’estate. Ospita al suo interno più fontane circondate da edifici e vari negozi.
Dettagli
Gli scavi a Concordia iniziano nel secolo scorso. Nell’area cittadina si rinviene un ponte romano e sulla sinistra del fiume Lemene riemerge un sepolcreto del IV, V secolo D.C. detto Sepolcreto dei militi.
Dal 1983 vengono portati alla luce resti delle Terme e, sul piazzale antistante la Cattedrale, emergono resti di abitazioni con canalette di scarico e pavimenti, nonché un tratto del Decumanus Maximus, strada portante del sistema viario cittadino.
In via dei Pozzi Romani (laterale di via S.Pietro) sono stati scoperti due pozzi del periodo imperiale.


Dettagli