Bibione. Un mondo fatto di sabbia, pini, lecci e arbusti che nei secoli si è trasformato sino a diventare oggi una prestigiosa località di vacanza: hotel, appartamenti, pizzerie, bar, discoteche, negozi. Quello che pochi sanno è che qui a Bibione c’è un’area naturale protetta, estesa per 360 ettari.

Un'oasi naturale protetta e tutta da esplorare

Un universo a sé, preservato nei secoli, tramandato da generazioni, condiviso tra uomo e natura, che trasuda autenticità. Il paesaggio è immenso: dal ponte di ingresso della città arriva ai confini della laguna e Bibione appare sullo sfondo.

Valgrande, fiore all’occhiello di una località che ha fatto del rispetto dell’ambiente la propria bandiera, si visita a piedi, in bicicletta o a cavallo. Percorrere i sentieri, che si snodano in questo luogo, far propri profumi e colori dei fiori delle piante significa appropriarsi inaspettatamente di un angolo di paradiso.
A tutt’oggi Valgrande è una valle da pesca arginata. Una prima testimonianza ricca di toponimi è un documento del 1527 e, successivamente, in una carta del 1694, viene rappresentata per la prima volta con l’attuale sistemazione di valle da pesca.

13

Elevata biodiversità e registrazione EMAS

Dal 1600 questa valle non ha subito grosse modificazioni e si creato un tale rapporto di equilibrio con la zona circostante che ha portato alla costituzione di un’area ad elevata biodiversità.
Fin dalla sua nascita Valgrande è sempre stata di proprietà privata e grazie agli interventi dei suoi proprietari essa ha mantenuto la stessa fisionomia.

Nel contesto europeo, un ottimo metodo di valutazione ambientale è la Registrazione EMAS, strumento volontario adottato dall’Unione Europea al fine di favorire programmi ambientali legati alla sostenibilità. Bibione l’ha ottenuta nel 2002.

 

Valgrande

  • Scopri i paesaggi inediti di Valgrande

    Escursioni all'aria aperta. Aprire naso e orecchie, aguzzare la vista. Questo è il modo migliore di approcciare Valgrande. Un po' perché questo luogo si presta ad essere assaporato piano, con calma e in silenzio. Un po’ perché la natura merita che gli sia data attenzione. Valgrande si percorre con mezzi slow: a piedi (con la camminata libera o...

    Leggi tutto...

  • Escursioni guidate in Valgrande e Laguna

    Metti una mattina d’agosto… di vedere uno stormo di aironi rosa librarsi nel cielo azzurro, mentre tutt’ intorno la natura rigogliosa profuma intensamente di menta di fosso e rucola selvatica. Bibione non finisce mai di stupire!

    Leggi tutto...

  • Un’esperienza naturalistica impareggiabile

    Il fiume più lungo del Friuli Venezia Giulia nasce nelle Alpi Carniche e arriva al mare proprio vicino alla località balneare. Qui il paesaggio è estremamente suggestivo ma è anche interessante per la mescolanza di fiori e di piante che spaziano da quelle tipicamente alpine alle mediterranee.

    Leggi tutto...

  • La Valgrande di Bibione è un luogo magico

    La località è una valle da pesca di enorme valore ambientale tanto da essere stata proclamata Area di tutela paesaggistica di interesse regionale. 360 ettari di canneti, specchi lacustri, boschi e bacini da visitare a cavallo, a piedi, in bicicletta per una giornata di vacanza da non dimenticare Un territorio da visitare in modalità slow Un...

    Leggi tutto...

  • Le storie della Valgrande

    Il cantastorie è una figura tradizionale della cultura popolare, che vaga di piazza in piazza raccontando storie, sia antiche leggende che nuovi avvenimenti. Accompagna le sue parole a degli strumenti, come la chitarra o la fisarmonica, anticamente anche la lira. Sono sempre esistiti, seppure si differenziassero nelle varie zone ed epoche: dai...

    Le storie della Valgrande, oasi naturalistica a Bibione Le storie...

Bibione Online

Bibioneonline S.r.l.
Corso del Sole n. 6/1
30020 Bibione (VE) Italia
C.F./P.IVA: 03342770272
Iscrizione REA 03342770272

Twitter Facebook Instagram Google Plus Youtube Pinterest

Youtube

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, clicca qui. Se prosegui nella navigazione in questo sito acconsenti all’uso dei cookie.